Sui ricordi, frasi, poesie, aforismi e citazioni

 I ricordi, rappresentano il nostro passato, sono pagine della nostra vita, scritte nella nostra mente e nel cuore, una piccola eternita’..Sui ricordi, sono stati scritti tanti aforismi, frasi, citazioni e poesie da autori famosi e non, quelli, che troverete in questo post  sono bellissimi e rappresentano un modo per riflettere… 

Frasi e aforismi e citazioni sui ricordi

In questo post troverete una piccola parte, di frasi, citazioni e poesie sui ricordi, tra quelli che ritengo tra i piu’ interessanti, spero piacciano anche a Voi.

I ricordi custodiscono momenti di felicità,  di tristezza… belli o brutti che siano,  non si potranno mai cancellare dalla nostra mente e dal nostro cuore, sono la nostra storia, fanno parte del cammino della nostra vita, basta un profumo, una canzone o altro per ricordare e provocare nei nostri pensieri sensazioni ed  emozioni indescrivibili.

I ricordi, che siano d’amore, d’amicizia, di incontri, sulla famiglia, sulla natura o altro, rappresentano il passato e le esperienze fatte, ci aiutano a superare i momenti tristi, a sentirci meno soli, e a volte, rappresentano la molla per andare avanti, per sorridere e far tesoro delle esperienze, ma anche, per voltare pagina, per ricominciare, per non commettere gli stessi errori, per incontrarsi, per sentirsi vivi, per continuare ad esistere…

“I ricordi veramente belli continuano a vivere e a splendere per sempre, pulsando dolorosamente insieme al tempo che passa.”
 Kitchen Banana Yoshimoto. 


” Vivere nel ricordo è il modo più completo di vita che si possa immaginare: il ricordo sazia più di tutta la realtà ed ha una certezza che nessuna realtà possiede. Un fatto della vita che sia ricordato è già entrato nell’eternità e non ha più alcun interesse temporale. “
 Soren Kierkegaard


“Cos’è un ricordo? Qualcosa che hai o qualcosa che hai perso per sempre?” 

Woody Allen 

“Non dimenticare. 

Per non smettere di essere. “
Sarah Cullen 

“Ricordare e dimenticare sono parte dello stesso processo mentale. Scrivere un dettaglio di un evento è non scriverne un altro (a meno di continuare a scrivere all’infinito). Ricordare una cosa è lasciare scivolarne un’altra nell’oblio (a meno di continuare a rievocare all’infinito).”

Jonathan Safran Foer

“Ricordati che tutti si dimenticano.”

Rat-Man

“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.” 

Gabriel García Márquez

“Il tempo cambia il volto delle cose, anche dei ricordi”.

Licia Troisi

“Chi non ricorda, non vive.”

Giorgio Pasquali

“Il ricordo è un modo d’incontrarsi”

Kahlil Gibran

“I ricordi sono come i sogni: si interpretano.”
Leo Longanesi

“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.”
Gabriel Garcia Marquez.

“Se non ricordiamo non possiamo comprendere.”
Edward Morgan Forster

“I ricordi sono come il vino che decanta dentro la bottiglia: rimangono limpidi e il torbido resta sul fondo. Non bisogna agitarla, la bottiglia.”

Mario Rigoni Stern

“Il ricordo è l’unico paradiso dal quale non possiamo venir cacciati.”

Jean Paul

“Il ricordo delle cose passate non è necessariamente il ricordo di come siano state veramente.”

Marcel Proust

“Il ricordo del piacere non è più piacere. 
Il ricordo del dolore è ancora dolore.”
George Byron

“E’ proibito piangere senza imparare, svegliarti la mattina senza sapere che fare avere paura dei tuoi ricordi.”

Pablo Neruda

*Poesie sui Ricordi


Alla luna” 

O graziosa luna, io mi rammento

Che, or volge l’anno, sovra questo colle
Io venia pien d’angoscia a rimirarti:
E tu pendevi allor su quella selva
Siccome or fai, che tutta la rischiari.
Ma nebuloso e tremulo dal pianto
Che mi sorgea sul ciglio, alle mie luci
Il tuo volto apparia, che travagliosa
Era mia vita: ed è, né cangia stile,
O mia diletta luna. E pur mi giova
La ricordanza, e il noverar l’etate
Del mio dolore. Oh come grato occorre
Nel tempo giovanil, quando ancor lungo
La speme e breve ha la memoria il corso,
Il rimembrar delle passate cose,
Ancor che triste, e che l’affanno duri!

Giacomo Leopardi


“Nel fumo”


Quante volte t’ho atteso alla stazione

nel freddo, nella nebbia. Passeggiavo
tossicchiando, comprando giornali innominabili,
fumando Giuba poi soppresse dal ministro
dei tabacchi, il balordo!
Forse un treno sbagliato, un doppione oppure una
sottrazione. Scrutavo le carriole
dei facchini se mai ci fosse dentro
il tuo bagaglio, e tu dietro, in ritardo.
poi apparivi, ultima. E’ un ricordo
tra tanti altri. Nel sogno mi perseguita.


Eugenio Montale

Un ricordo”


Io non sapea qual fosse il mio malore

né dove andassi. Era uno strano giorno.
Oh, il giorno tanto pallido era in torno,
pallido tanto che facea stupore.

Non mi sovviene che di uno stupore

immenso che quella pianura in torno
mi facea, cosí pallida in quel giorno,
e muta, e ignota come il mio malore.

Non mi sovviene che d’un infinito

silenzio, dove un palpitare solo,
debole, oh tanto debole, si udiva.

Poi, veramente, nulla piú si udiva.

D’altro non mi sovviene. Eravi un solo
essere, un solo; e il resto era infinito.

Gabriele D’Annunzio


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Le regole per comprare in saldi Successivo Citazioni, frasi e poesie sulla libertà