L’uovo di Pasqua leggende e tradizioni…

L’uovo di  Pasqua leggende e tradizioni… Pasqua è una  festa religiosa molto importante per la chiesa e i cristiani:  celebra la morte e la Resurrezione di Gesù e rappresenta per tutti i credenti un momento di fede intensa, di pace e di gioia. Ma nelle celebrazioni di questa festa c’è anche un po’ di pagano, come l’usanza di regalare le uova. La tradizione di scambiarsi uova dipinte nelle feste propiziatorie della fertilità risale agli Egiziani ed ai Persiani

L’uovo di  Pasqua leggende e tradizioni…

 L'uovo di Pasqua leggende e tradizioni...
L’uovo di Pasqua leggende e tradizioni…
L’usanza di regalare uova è molto antica e affonda le radici nelle tradizioni pagane legate ai riti propiziatori celebrati all’inizio del periodo primaverile visti come rinnovamento della natura: legati alla fecondità e alla rinascita della vita e in seguito anche a quelle cristiane come simbolo della resurrezione di Cristo.
Gli Egizi erano soliti donare all’inizio della primavera uova dipinte ad amici e parenti come augurio di rinascita. I Romani, in primavera, festeggiavano Cerere, dea della fecondità della terra, offrendole uova come doni propiziatori del ciclo delle rinascite e usavano seppellire un uovo dipinto di rosso nei loro campi, per propiziarsi un buon raccolto.
Presso i greci, i cinesi e i persiani l’uovo era il dono che veniva scambiato in occasione delle feste primaverili, quale simbolo della fertilità e dell’eterno ritorno della vita. Per gli israeliti era un dono da portare agli amici o da regalare durante i compleanni.
Nella tradizione cristiana l’uovo era considerato il simbolo della Resurrezione del Cristo, della rinascita non della natura ma dell’uomo stesso: come un pulcino esce dall’uovo, oggetto a prima vista inerte, così Gesù Cristo esce vivo dalla sua tomba.
La tradizione di scambiarsi le uova in segno augurale è antichissima e vi sono diverse leggende e tradizioni legate a questo  prodotto. Una di queste racconta di  Maria Maddalena una delle donne che era andate al sepolcro di Gesù e  l’aveva trovato vuoto. Ritornata di corsa a casa dai discepoli, per raccontare la straordinaria novità,  si imbatte in Pietro, che  incredulo, gli risponde: “Crederò a quello che dici solo se le uova contenute in quel cestello diverranno rosse.” Proprio in quel momento le uova si colorarono di un rosso intenso! e Pietro si piegò  al miracolo.
Un’altra leggenda narra che Maria  Madre di Gesù Cristo, portò in omaggio a Ponzio Pilato un cesto dorato pieno di uova per implorare la grazia e la liberazione di Suo Figlio. Ma, Pilato le rispose che ormai non c’era nulla più da fare e Lei per il dolore lasciò cadere sul pavimento il cesto con tutte le uova che si sparpagliarono raggiungendo ogni angolo della Terra.
La tradizione di consumare  le uova a Pasqua è legate alle privazioni della Quaresima durante il Cristianesimo in cui era vietato consumare non solo carne ma anche le uova che venivano quindi bollite  per consumarle alla fine della Quaresima stessa.
Nel corso del Medioevo, le  uova  sode venivano dipinte a mano ed erano servite a pranzo o donate ai servitori. In Gran Bretagna, ogni anno a Pasqua i bambini vanno a cercare in giardino, fra l’erba e i cespugli, le uova che il dispettoso coniglietto pasquale ha colorato e poi nascosto.
Oggi  l’uovo di Pasqua maggiormente  diffuso è il classico uovo di cioccolato e si dice che la sua creazione fu richiesta da Luigi XIV, il Re Sole ai suoi cuochi.
L'uovo di Pasqua leggende e tradizioni...
L’uovo di Pasqua leggende e tradizioni…
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente La domenica delle Palme curiosità Successivo Curiosità e modi di dire sulla Pasqua e sulla Quaresima